Federazione Italiana Shiatsu

Federazione Italiana Shiatsu

 

In riferimento alle numerose domande emerse in questo periodo da parte del pubblico in generale sulla figura dell’Operatore Shiatsu, sua identità e competenza professionale, la Federazione Italiana Shiatsu, prima associazione di categoria nata in Italia per la salvaguardia delle caratteristiche tradizionali dello Shiatsu e per la difesa dell’operato dei professionisti del settore, dichiara:

  1. Lo Shiatsu non é un massaggio ma uno specifico trattamento basato su una complessa tecnica manuale autonoma, sia dal punto di vista storico e culturale, sia dal punto di vista tecnico e teorico, che non può né deve essere confusa o assimilata ad alcun’altra tecnica o professione, incluse quelle mediche e paramediche
  2. Tutti coloro che vogliono imparare l’Arte dello Shiatsu devono compiere uno specifico percorso didattico teorico-pratico triennale che riguarda esclusivamente la tecnica Shiatsu presso una scuola qualificata e specializzata nell’insegnamento di questa disciplina
  3. L’attività dello Shiatsu ha la caratteristica di operare nell’ambito della cura, della prevenzione e del mantenimento dello stato di benessere delle persone e dell’incremento della loro vitalità, senza prevedere per l’esercizio di tale professione la necessità di aver conseguito una laurea in medicina o titolo paramedico già riconosciuto come fisioterapista o massofisioterapista, dalle quali professioni lo Shiatsu è autonomo e distinto, in quanto prevede quadri di riferimento teorici e, soprattutto, di pratica manuale, distanti e non assimilabili dall’una all’altra formazione. Lo Shiatsu, comunque, in nessun caso si sovrappone o é conflittuale alle professioni mediche e paramediche. In ragione di ciò, la F.I.S. manteniene rapporti di cooperazione e di scambio culturale con altre professioni che, in modi diversi, si occupano della salute degli Utenti
  4. I soci fondatori della FIS sono tra coloro che per primi in Italia hanno imparato, praticato ed insegnato lo Shiatsu . Grazie a questo cospicuo lavoro trentennale, lo Shiatsu é stato conosciuto ed apprezzato in epoca in cui era completamente ignorato dalle professioni paramediche riconosciute e dalle Istituzioni, di cui ha però destato la curiosità e l’interesse recentemente, in ragione del vasto grado di consenso raggiunto

I membri della Federazione Italiana Shiatsu dal 1989 ad oggi hanno promosso molteplici iniziative volte alla regolamentazione dell’operato dei professionisti Shiatsu, partecipando direttamente anche alle audizioni della XII Commissione Parlamentare, incaricata di stendere un testo unico di proposta di legge sulle medicine e discipline non convenzionali, e creando sin dai primi anni novanta norme, regolamenti, codici deontologici ed esami nazionali di accesso al Registro Italiano Operatori Shiatsu; supplendo così alla mancanza di una normativa e di un riconoscimento istituzionale che regolamentassero questa professione.

Tutti coloro che vogliono conoscere in specifico il curriculum formativo, l’identità professionale e le caratteristiche del professionista Shiatsu iscritto al Registro Italiano Operatori Shiatsu possono consultare il sito della Federazione Italiana Shiatsu.