In Italia la professione dell’Operatore Shiatsu è libera e disciplinata dalla legge 4/2013 sulle professioni.

La giurisprudenza ha ormai largamente attestato che si tratta di un’attività non sanitaria e non estetica, per cui gli Operatori Shiatsu richiedono da tempo alle istituzioni il riconoscimento dello Shiatsu nell’ambito del settore autonomo delle Discipline Olistiche per la Salute (dette anche DBN, Discipline Bio-Naturali). La Lombardia, la Toscana ed il Trentino hanno approvato delle leggi regionali che riconoscono il libero esercizio dello Shiatsu e delle altre Discipline Olistiche, ma non esiste tuttora una regolamentazione nazionale a tutela dei professionisti e degli utenti del settore. In Europa la legislazione più avanzata è quella dell’Austria che riconosce la figura professionale dell’Operatore Shiatsu con elevati standard di qualità.

L’associazione professionale di riferimento per gli Operatori Shiatsu Professionisti è la Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori, FISieo, che è affiliata al Colap (Coordinamento Libere Associazioni Professionali) ed è stata inserita nel registro delle Associazioni Professionali rappresentative tenuto dal Ministero della Giustizia in base alla normativa europea sulle Associazioni Professionali e nel registro delle Associazioni Professionali che rilasciano l’attestazione di qualità dei servizi professionali svolti dai propri associati tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico in base alla legge 4/2013 sulle libere professioni.

Ecco una panoramica sulle leggi europee, nazionali e regionali che riguardano lo Shiatsu, Le leggi sullo Shiatsula figura professionale dell’Operatore Shiatsu e le associazioni di categoria.

Leggi Nazionali

Legge 4/2013: “Disposizioni in materia di professioni non ordinistiche

MISE – Risoluzione n. 85939 dell’8 giugno 2015 – Attività di massaggi rivolti al benessere della persona

MISE – Risoluzione n. 80994 del 22 marzo 2016 – Attività di massaggi Thuina o Thai Massage ovvero massaggi rivolti al benessere della persona (non estetici e non terapeutici)
l’attività di massaggiatore, quando non rientra in quanto previsto dalla legge n. 1 del 1990 (dunque non è di tipo estetico) e quando non può essere considerata alla stregua di una attività sanitaria (pertanto priva di carattere terapeutico-riabilitativo), è da considerarsi libera e suscettibile di ricadere nell’ambito della legge n. 4 del 2013

Decreto Legge sulle Associazioni Professionali

Leggi Regionali

Toscana

Legge Regionale sulle Discipline Bionaturali:

Legge sulle Professioni:

Toscana – Legge Regionale sulle Professioni

In base alla Legge sulle Professioni la Regione Toscana ha riconosciuto la Personalità Giuridica all’Associazione Professionisti Fis Toscana, l’associazione che riunisce gli Operatori Shiatsu Professionisti della Toscana attestati dalla Federazione Italiana Shiatsu.

Lombardia

Legge Regionale sulle Discipline Bionaturali:

Provincia di Trento

Trentino – Norme in materia di discipline bionaturali

Emilia Romagna

Emilia Romagna – Istituzione della figura professionale di Naturopata del Benessere

Conferenza Stato Regioni

Conferenza Stato Regioni – Commissione Salute – parere relativo alla pratica dello Shiatsu e qualifica degli operatori

Disegni di legge

Regione Sicilia – Disegno di legge sulle Discipline Bio Naturali

Giurisprudenza

Sentenza del Tar del Veneto che definisce con chiarezza i rispettivi ambiti di competenza delle attività professionali di shiatsu e di estetica

Sentenza del Tar della Toscana che respinge il ricorso contro la legge regionale sulle Discipline Bio Naturali

Sentenza della Corte di Cassazione che chiarisce che i massaggi non terapeutici e non estetici sono liberi

Sentenza del Consiglio di Stato che definisce con chiarezza i rispettivi ambiti di competenza delle attività professionali di shiatsu e di estetica

Leggi europee

Austria – Legge sullo Shiatsu

Svizzera – Profilo professionale Terapista Complementare con diploma federale

Valter Vico