Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici.

Uno dei punti energetici più noti ed importanti è senz’altro il numero 4 del Meridiano di Grosso Intestino (Ic4 o Li4). Il nome cinese di questo punto è hegu, Congiunzione nella Valle, ma è anche noto come il punto “Dolce Euchessina”.

Come trovare il punto:

  • aprire pollice ed indice ed inserire il pollice dell’altra mano fra le due dita. Piegando il pollice la punta del polpastrello va a toccare il punto come indicato nella figura.
  • Altra tecnica: stringere con forza pollice ed indice distesi, fra le due dita si forma un piccolo monticello (è il muscolo adduttore del pollice), il punto si trova contro l’osso (metacarpo) in corrispondenza della cresta del muscoletto .

A cosa serve:

  • E’ il punto principale per regolarizzare la funzionalità intestinale sia nel caso di intestino “pigro o svogliato” che nell’ancor più sgradevole caso opposto.

Come auto-trattare il punto:

  • Nella posizione indicata dalla figura premere contro l’osso (metacarpo) e tenere premuto il punto utilizzando il pollice dell’altra mano. Non bisogna oltrepassare la soglia del dolore, ma la pressione deve essere adeguata.
  • Massaggiare la “pallina” che si può sentire nella zona molle fra pollice ed indice tenendola pizzicata fra il pollice e l’indice dell’altra mano. Continuare fin quando non si ha la sensazione che si sia ammorbidita. Questa tecnica è particolarmente adatta ad essere utilizzata con i bambini piccoli effettuando un massaggio delicato, ma prolungato.
  • Particolarmente indicato, per chi conosce il metodo, è il trattamento attraverso il calore con la Moxa.
  • Il trattamento va effettuato sia a destra che a sinistra.
  • Il punto non va trattato in gravidanza.

Più in generale si può effettuare l’Auto Shiatsu dell’intestino con la tecnica ILU (“I Love yoU):

  • “I” indica il tratto discendente dell’intestino e corrisponde al margine sinistro dell’addome (colon discendente), “L” corrisponde al margine superiore ed al margine sinistro dell’addome (colon trasverso e discendente, guardandovi la pancia potete immaginare di vedervi disegnata sopra una grande L rovesciata), “U” corrisponde a tutto il percorso del grande intestino che sale sul margine destro dell’addome, va da destra a sinistra nella parte alta dell’addome e scende sul lato sinistro (colon ascendente, trasverso e discendente, guardandoci la pancia questa volta visualizziamo una grande U rovesciata).
  • Procedendo sempre in senso orario prima si tratta la “I”, poi la “L” (in questo modo si ripassa sulla “I”) e per finire la “U” (percorrendo la “U” naturalmente si ripassa sulla “L”).
  • Per trattare effettuiamo delle pressioni a mani appaiate sovrapponendo leggermente i polpastrelli delle dita delle due mani. Le pressioni seguono il ritmo del respiro: in espirazione si preme e si tiene premuto senza tuttavia superare la soglia del dolore, in inspirazione si rilascia progressivamente la pressione e poi si spostano le dita qualche centimetro a lato per preparare la pressione successiva. La pressione va calibrata in ogni punto in modo da non essere dolorosa.
  • Procedere sempre in senso orario percorrendo prima la “I”, poi la “L” e poi la “U”. Eventualmente tutta la procedura può essere ripetuta 3 volte.
  • Si può eseguire in piedi, seduti o sdraiati (la posizione migliore è da sdraiati con un cuscino sotto le ginocchia), ovviamente a stomaco vuoto. Come tutte le tecniche Shiatsu si può eseguire sui vestiti in modo da non prendere freddo alla pancia (consiglio però di togliere il cappotto). Non va utilizzata in gravidanza.

Come ci insegna la pubblicità “se l’intestino è qualche volta un po’ svogliato”, oltre a bere adeguatamente, mangiare i cereali integrali e le verdure e mantenersi in movimento, può essere utile l’AutoShiatsu del punto 4 del Meridiano di Grosso Intestino o l’utilizzo della tecnica ILU.

Un punto al giorno… è un utile complemento per mantenersi in salute e ci fa capire l’importanza di ricevere regolarmente trattamenti Shiatsu per stare bene ed esprimere al meglio la nostra energia.

(Leggi anche gli altri articoli della serie “Un punto al giorno…”)

Valter Vico
Trattamenti Shiatsu, corsi e consulenze
valter.vico@gmail.com

ViVa_logo_04_Med